RianimaMI Il progetto per la fornitura di defibrillatori portatili alle unità mobili dei Vigili Urbani Milanesi Cuore e Salite 2016 5 x 1000 Sostieni l’Associazione con la tua dichiarazione dei redditi  97347280154 Sede legale c/o | Unità Operativa di Medicina Nucleare - Padiglione Granelli | Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico Via F. Sforza 35, 20122 Milano - tel. 02.5503.8596 - fax 02.5503.8597
HOME L'ASSOCIAZIONE CHI SIAMO INIZIATIVE SOSTIENICI CONTATTI Altri contenuti Defibrillatori in città Punti Salvavita Rassegna Stampa Vedi il video de "La Repubblica" Apri...
RianimaMI, Unicredit e Associazione Per il Policlinico onlus donano una nuova postazione fissa in Piazza Cordusio e due defibrillatori portatili alla Polizia Locale di Milano.
Milano, 7 Febbraio 2017 – Da oggi un punto salvavita con defibrillatore è  presente in piazza Cordusio grazie all’impegno di Associazione Per il  Policlinico onlus e di Unicredit. La donazione, insieme a due defibrillatori  portatili per le unità mobili della Polizia locale rientra nell’ambito di  “RianimaMi”, il progetto ideato da Comune di Milano, Polizia locale e Cardiac  Science per combattere l’arresto cardiaco improvviso.  Con la donazione del defibrillatore, UniCredit vuole sottolineare la sua  vicinanza ai progetti di carattere sociale della Città di Milano in un luogo,  Piazza Cordusio, molto caro alla Banca  L’Associazione Per il Policlinico – ha spiegato Claudia Buccellati,  presidente della Onlus - grazie al contributo di Banca Unicredit può continuare  ad impegnarsi nel progetto RianimaMI aumentando la dotazione di  defibrillatori portatili della Polizia Locale e fornendo alla Città un ulteriore  punto salvavita in una piazza che è uno snodo importantissimo dei flussi  turistici e locali. Un’ulteriore occasione questa per diffondere il messaggio che  tutti, grazie ai defibrillatori semi-automatici di semplice utilizzo, possono  contribuire a salvare una vita in caso di necessità”.  "Altri totem (2) - conclude Buccellati - e altri defibrillatori portatili (19)   sono stati precedentemente consegnati con diverse donazioni”   Gian-Luca Ziliani, amministratore delegato di Cardiac Science Sud Europa:  "La defibrillazione precoce è il solo modo per strappare vite dall'arresto  cardiaco, una patologia tanto silenziosa quanto letale. Ogni giorno,  soltanto in Italia, muoiono circa 200 persone per questo male. Creare reti  sempre più capillari di defibrillatori significa aumentare le possibilità di  sopravvivenza di tutti. È per questo che facciamo quello che facciamo, ogni  giorno".