Sito in costruzione...

Cuore e Salite 2016

Salita al Duomo di Milano e prevenzione delle malattie cardiovascolari

Tredici edizioni, oltre 13.000 partecipanti: con questi numeri “Cuore e Salite” è diventato insieme un importante evento ed un utile strumento per monitorare lo stato di salute di milanesi e turisti e per promuovere l’attività fisica come importante mezzo di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Sabato 24 settembre 2016 – Mille partecipanti anche per la tredicesima edizione di “Cuore e Salite” realizzata come di consueto dall’Associazione “Per il Policlinico” O.n.l.u.s. con il supporto della II Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare dell’Università degli Studi di Milano e con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano e Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Fondamentale il contributo di Fondazione Polizzotto e Veneranda Fabbrica del Duomo.

«Non fumare - commenta Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali e Salute del Comune di Milano - controllare la pressione sanguigna e il peso corporeo e fare attività fisica con regolarità, contribuiscono al buon funzionamento del cuore e a una vita più sana ad ogni età. Ben vengano quindi iniziative come questa che ricordano quanto uno stile di vita corretto sia fondamentale per la salute di ciascuno di noi».

«Cuore e Salite - spiega Claudia Buccellati, presidente di Associazione Per il Policlinico onlus – si inserisce a pieno titolo tra i più importanti e longevi eventi nell’ambito del Mese del Cuore (Settembre) promuovendo la cultura della salute e valorizzando allo stesso tempo il patrimonio storico.

Il pubblico che “scala” il Duomo tocca trasversalmente tutte le fasce di età e le provenienze. Sono sempre di più infatti i turisti che uniscono alla visita del Duomo la misurazione dei battiti del cuore e la saturazione di ossigeno del sangue prima e dopo la salita ai 251 gradini del nostro importante monumento».

Le immagini

Click sull'immagine per ingrandire

... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...